Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

DON EDOARDO DIVENTA “AMICO DI CALCINAIA”

inserita il: 17/10/2019 14:43

DON EDOARDO DIVENTA “AMICO DI CALCINAIA”

Ripartirà tra poco alla volta della Repubblica Democratica del Congo, ma con una “qualifica” in più. Don Edouard Mawemba Limboli, per tutti Don Edoardo, ha infatti ricevuto nello scorso Consiglio Comunale, quello di Martedì 15 Ottobre, il titolo onorifico di Amico di Calcinaia.

Da anni impegnato nella costruzione di pozzi nel villaggio di Molunga, Don Edoardo ha ringraziato per questo nuovo riconoscimento avuto dall’amministrazione calcinaiola e ha espresso tutto il suo affetto per una comunità che lo ha sempre sostenuto e aiutato nel suo progetto di portare acqua potabile nel suo paese natale, letteralmente immerso nella foresta equatoriale della Repubblica Democratica del Congo.

Anche grazie al grande lavoro dell’Associazione Aiuta Molunga e, soprattutto, alla benevolenza di molti cittadini di Fornacette e Calcinaia, è stato ricavato, non senza grandi difficoltà (l’acqua è stata trovata a 32 m di profondità) un pozzo in questo villaggio che fornisce acqua potabile a tutti i bambini, ma serve un altro pozzo per soddisfare le esigenze della piccola comunità congolese.

Il Sindaco, Cristiano Alderigi, ha poi letto la pergamena che ha conferito il titolo di “Amico di Calcinaia” a Don Edoardo e tra le motivazioni alla base di questa scelta viene riconosciuto il merito al parroco di “aver instaurato un sincero e profondo legame fatto di sorrisi e comprensione con associazioni e fedeli che vivono nella nostra comunità”. Un titolo molto apprezzato da Don Edoardo che ha ringraziato a più riprese l’amministrazione e tutti i nostri concittadini. Il parroco ripartirà il 23 Ottobre per raggiungre nuovamente Molunga.

Nel video qua sotto i momenti salienti della premiazione.

Condividi