Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

LA MUSICA CHE PENNELLA UN RI-TRATTO DI CALCINAIA

inserita il: 07/07/2017 11:02

LA MUSICA CHE PENNELLA UN RI-TRATTO DI CALCINAIA

Sarà nuovamente la musica a tracciare un ri-tratto davvero speciale di Calcinaia.

Quello pennellato a parole da Renzo Tempestini, ex colonna portante del Comune di Calcinaia, e musicato dal Maestro Odoardo Fontani. Un Ri-tratto che sarà presentato nuovamente il prossimo 11 Luglio alle ore 21.00 nel concerto che si svolgerà di fronte al Museo della Ceramica L. Coccpani.

Protagonisti saranno nuovamente i fantastici musicisti della Familiola's Band, reduci da un grande successo di pubblico dopo la partecipatissima esibizione tenuta nel giorno della Luminara a Pisa in Piazza dei Cavalieri. Anche in questa occasione il gruppo ha eseguito il brano composto per Calcinaia.

Non sarà comunque l'unico pezzo della serata considerato che la scaletta della Familiola's Band prevede tantissime altre cover di musiche che hanno fatto la storia del pop e del rock.

L'ingresso alla serata dell'11 Luglio è gratuito e il concerto della Familiola's band comincerà alle ore 21.00.

Riportiamo di seguito il testo della canzone "Ri-tratto di Calcinaia", che chiunque potrà presto riascoltare presso il Museo della Fornace Coccapani.

RI – TRATTO DI CALCINAIA (VICO VITRI)

Storia millenaria
respiri Calcinaia
sul fiume da Leonardo deviato.

Fra le torri, dentro il bosco
c’è un profumo, lo conosco.

Penso ai tuoi tesori
né spezie né broccati, ma ciottoli di terra lavorati
nella grancia la fatica è signora di tua vita.

Tavole sguarnite e giammai imbandite
il profumo della carne non sapevi
pesce d’Arno … quell’odor riempiva le dimore.

La sua Storia avanza
l’America è lontana … allora ti sei fermata in quel Midi francese.

Tu che sei un po’ rossa, un po’ bigotta, un po’ beghina
senza eroi da mettere in vetrina …

Hai vissuto per la Piaggio
non c’è stato altro miraggio

non è ancora finita
la tua missione antica…

Vedo i tuoi ragazzi
al computer, al cellulare
lungo il fiume
che emozione.
Non sanno che tra poco tutto ciò sarà desueto.

Tu li vedrai insieme, in tanti, ma son soli
tu li vedrai smarriti
che temon l’avvenire
insegna quei valori
che restin per la vita.

E parla loro ancora di quei profumi antichi, merende bicolori, cicoria e mai caffè …
E parla loro ancora di un borgo coraggioso che non ha mai tradito
quella parola data.

Ed io Pisano vero
ti onoro Calcinaia perché ti sei battuta temeraria
tu che potevi scegliere tra quel potente Giglio e Pisa marinara
guardando la tua gente
guardando le tue barche tu cittadella amica
scegliesti con la vita una città
di vele.

Condividi