Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

QUATTRO CHIACCHIERE, UN CAFFÈ E L'HI TECH DI CLASS X

inserita il: 28/11/2017 11:16

QUATTRO CHIACCHIERE, UN CAFFÈ E L'HI TECH DI CLASS X

Quattro chiacchiere, un caffè (o meglio, un gustoso aperitivo) e l’Hi Tech della ditta Class X. Sono stati questi gli ingredienti dell’ultimo incontro dell’iniziativa promossa dall’amministrazione calcinaiola che porta Sindaco e amministratori direttamente nelle case, nelle aziende e nelle sedi di associazioni del territorio.

Nello scorso mese di Ottobre, la squadra giovane e dinamica capitanata da Michele Puccini e Giovanni Pallesi ha riservato al Primo Cittadino, Lucia Ciampi, un’accoglienza davvero calorosa. Una storia professionale in crescita, approdata nel 2004 a Villa Montecchio, è quella che i due titolari di ClassX hanno illustrato al Sindaco. Tanta la passione, tanto l’impegno, tanta la voglia di conquistare, dopo quello italiano, anche nuovi mercati, il tutto con un prodotto con cui la maggior parte delle telespettatrici e dei telespettatori italiani (e non solo) si sono interfacciati. Chi non ha visto Tg e programmi televisivi Rai, le ultime Olimpiadi e le dirette di Formula 1? Ebbene, dati, diagrammi, schemi in continuo aggiornamento che appaiono in sovrimpressione sono frutto di un sofisticato software che viene prodotto proprio a Calcinaia.

“Abbiamo iniziato a lavorare in questo settore negli anni Novanta – spiegano Michele e Giovanni - e, gradualmente, siamo riusciti a conquistare la fiducia e l’apprezzamento di importanti realtà televisive di livello nazionale e non solo. La concorrenza nel nostro ramo arriva oggi soprattutto dall’estero, da Paesi come India, Turchia e Bulgaria, per fare qualche esempio. Per questo motivo stiamo cercando di farci conoscere sempre più oltre confine, partecipando a fiere internazionali. La nostra forza sta nella qualità di ciò che produciamo: assicuriamo la stessa cura dei dettagli di un prodotto artigianale, ma, al contempo, anche la competitività e l’innovazione di uno industriale”.

L’equipe di Class X conta, oltre ai due titolari, altre quattro persone, tutte molto giovani. Negli uffici, che vedono decine di schermi e pc incorniciati dalle antiche mura di Villa Montecchio, si respira un’aria familiare. “Questo lavoro è molto impegnativo – proseguono - e occupa davvero molte ore del nostro tempo. Per questo abbiamo deciso, più di un decennio fa, di trasferirci nell’amenità di questo parco, in questa bellissima struttura”.

Se l’ambiente è importante, lo è anche il clima in cui si lavora. “Teniamo molto a vivere la nostra giornata lavorativa in un’atmosfera positiva e amichevole – dichiarano -. Ciò è reso possibile dalla condivisione, dalla collaborazione e dal rapporto paritario che si è instaurato tra tutti noi, a prescindere dal ruolo all’interno dell’azienda. Ognuno qui dà il suo contributo, indispensabile al buon funzionamento dell’intera macchina: dall’ufficio marketing, con la sua competenza linguistica, grafica e comunicativa, fino agli sviluppatori, con le loro conoscenze informatiche”.

Durante l’incontro, titolari, collaboratori e Sindaco hanno affrontato vari temi. Michele e Giovanni non hanno mancato di esprimere il loro apprezzamento per i canali comunicativi del Comune di Calcinaia, soprattutto per il canale Telegram, che hanno giudicato utile e al passo con i tempi. Tra le tematiche discusse anche quella della connettività e della fibra ottica per il collegamento internet.

“La presenza di infrastrutture adeguate e all’avanguardia è fondamentale per questa, come per le molte altre aziende del nostro territorio, soprattutto quelle che operano nel campo dell’informatica – afferma il Sindaco, Lucia Ciampi -. Proprio per questo motivo, il nostro assessore all’innovazione tecnologica, Cristiano Alderigi, già da alcuni anni segue da vicino la questione”.

“Il primo importante step compiuto in questo ambito – prosegue il Primo Cittadino - è stata l’adesione al progetto “BUL”, iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico che porterà la Banda Ultra Larga in svariati Comuni toscani. A questo piano, veicolato dalla Regione Toscana nell’ambito dell’Agenda Digitale Toscana, hanno aderito tutti i Comuni dell’Unione Valdera, tra cui anche il nostro; l’avvio dei lavori è previsto per il 2018”.

“Più recentemente – prosegue il Primo Cittadino -, vale a dire nella scorsa primavera, anche la ditta Tim, in collaborazione con il Comune di Calcinaia, ha iniziato i lavori per portare la fibra ottica a Fornacette e Calcinaia, in modo da poter garantire su tutto il territorio comunale una velocità di connessione fino a 100 Megabit al secondo. Nella località fornacettese, l’intervento è giunto a un buono stadio di avanzamento: la fibra è stata infatti posata dapprima nella zona industriale, poi nel centro del paese, con tecniche e strumentazioni all’avanguardia e a basso impatto ambientale”.

Questa buona partenza ha però recentemente subito una battuta d’arresto. “Le operazioni di Tim – continua Lucia Ciampi -, si trovano oggi in una fase di stallo: si tratta di una situazione che la stessa ditta, da me interpellata, ha confermato. Ciò è dovuto a una fase di verifica condotta dalle competenti autorità di regolamentazioneche si è aperta sul fronte nazionale relativamente ai programmi di cablaggio in fibra ottica presentati in passato da Tim, relativi a numerosi Comuni italiani, tra cui anche il nostro”.

“Purtroppo, come ho avuto modo di apprendere, sussistono questioni di rilevanza nazionale che vanno oltre le nostre capacità di intervento. Nonostante questo stop, la volontà dell'amministrazione resta comunque la stessa e, certamente, nel prossimo futuro la fibra sarà attiva nel nostro territorio”.

 

Condividi