Un'altra medaglia per Sara bevilacqua, bronzo agli europei di Firenze nella specialità kumite

inserita il: 17/11/2022 17:16

Un'altra medaglia per Sara bevilacqua, bronzo agli europei di Firenze nella specialità kumite

Una giovane ragazza, solare, determinata, tenace che continua ad ottenere importanti risultati sportivi a livello personale, ma che si impegna altrettanto seriamente nello studio e nell’insegnamento delle discipline che pratica.

Sara Bevilacqua ha 18 anni e grinta da vendere. A settembre ha ricevuto dal Sindaco Cristiano Alderigi, nell’ambito dei festeggiamenti per la Liberazione di Calcinaia, una copia della costituzione italiana e sui tatami di mezza Europa cerca di tenere alto il vessillo tricolore.

Come è successo del resto nel Campionato Europeo WUKF (World Union of Karate-Do Federations) che si è svolto dal 3 a l 6 Novembre scorso a Firenze e ha visto la aprtecipazione di oltre 1850 atleti provenienti da tutto il continente.

Alla luce di questo risulta ancor più importante e significativa l’impresa di Sara, la giovane karateka della palestra Shin Yama Arashi di Pontedera che ha conquistato il terzo posto nella specialità kumite nella categoria femminile.

L’atleta calcinaiola è stata sconfitta in semifinale da una coetanea inglese e si è dovuta accontentare, si fa per dire, della medaglia di bronzo. Bissato così il risultato che la giovane karateka ha conquistato 3 anni fa al Campionato del Mondo a Bratislava in Slovacchia nella specialità Kata.

Rammarico anche per il podio sfiorato proprio nella specialità Kata Shotokan Traditional in cui Sara Bevilacqua si è classificata al quarto posto per pochi decimi e ancora nella specialità kumitè a squadre con la formazione italiana che comprendeva anche Sara, classificata al quinto posto.

Tuttavia dagli occhi e dal sorriso dell’atleta calcinaiola traspare un’immensa soddisfazione per questa brillante affermazione che è valsa un bronzo europeo “Sono davvero contenta di questo risultato. Ho partecipato da protagonista ad una manifestazione prestigiosa e mi sono divertita davvero tanto anche perché competizioni di questa importanza offrono sempre un’occasione per confrontarsi e per crescere sia dal punto di vista sportivo sia da quello umano. Per questo motivo devo ringraziare i miei maestri della Shin Yama Arashi Marco Macelloni, Nicola Giusti e Alessandro Trolese”.

Al momento non ci sono nuove competizioni in vista, ma Sara ha già molti impegni in agenda, il più importante è sicuramente l’esame di maturità alla fine di questo anno scolastico, ma non è il solo. Infatti la giovane calcinaiola ha intrapreso da oltre un anno l’esperienza di insegnante di arti marziali per bambine/i e adolescenti dai 3 ai 15 anni proprio presso la palestra Shin Yama Arashi di Pontedera. Un’esperienza molto gratificante ci ha confessato l’atleta calcinaiola che affianca a questa nuova avventura anche quella di arbitro di competizioni a livello nazionale di categorie giovanili e non.

Insomma un’altra medaglia e tante soddisfazioni per Sara Bevilacqua che non lasciano indifferenti neppure l’amministrazione comunale pronta a conferire un nuovo riconoscimento alla nostra giovane concittadina.