Referendum Abrogativi del 12 Giugno 2022


Si avvicina il giorno dei Referendum Abrogativi sulla giustizia, previsti per Domenica 12 Giugno 2022. Per arrivare preparati a quella data, mettiamo a disposizione alcune informazioni utili e di carattere pratico, in modo da poter esprimere il proprio voto in maniera consapevole.


Quando si vota
La consultazione si svolgerà nella sola giornata di Domenica 12 Giugno 2022, dalle ore 7 alle ore 23.


Per cosa si vota
Si vota per approvare o respingere i seguenti 5 quesiti referendari:

1) Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;

2) Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma l, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;

3) Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;

4) Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;

5) Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.


Che cos'è il referendum abrogativo?
Il referendum abrogativo è disciplinato dall'articolo 75 della nostra Costituzione. Si ricorre a questo tipo di referendum per decidere sull'abrogazione parziale o totale di una legge quando lo richiedano 500.000 elettori o 5 consigli regionali. Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini che hanno compiuto 18 anni. La proposta soggetta a referendum è approvata se vota almeno il 50% più 1 degli elettori (il cosiddetto quorum) e se viene raggiunta la maggioranza dei voti validi. Non è ammesso il referendum su leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali.


Chi può votare
Possono votare tutti i cittadini e le cittadine italiani, maggiorenni alla data di Domenica 12 Giugno 2022, iscritti alle liste elettorali del Comune.


Come si vota
Per votare l’elettore deve esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento personale (carta d'identità o altro documento di identificazione munito di fotografia, rilasciato da una pubblica amministrazione). Nel caso la tessera elettorale non risulti più utilizzabile per l’esaurimento di tutti gli spazi relativi alla certificazione del voto, occorre, prima di presentarsi a votare, richiedere una nuova tessera elettorale.


VOTO CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO E ISCRITTI ALL'AIRE


VOTO CITTADINI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO


VOTO A DOMICILIO


VOTO ASSISTITO


SCRUTATORI